Il CTA investe sullo sviluppo di offerte di servizi educativi domiciliari e scolastici.

Ha dato vita e gestisce la comunità residenziale per minori “Campo Base” di Busto Garolfo (MI).

Interventi educativi: STAR BENE A SCUOLA

La scuola è l’ambito privilegiato nel quale bambini e ragazzi apprendono, sviluppano le loro potenzialità, imparano a conoscere i contesti e a rispettarne le regole, stringono relazioni con i pari e con adulti significativi, ma è anche un contesto nel quale emergono profonde difficoltà. A scuola si incontrano ogni giorno bambini e ragazzi che non imparano, bambino e ragazzi che disturbano, che non rispettano le regole, che fanno fatica a stare con gli altri, adolescenti difficili, autori di bullismo o di altri comportamenti al iimite della legalità o apertamente illegali. La scuola ha un ruolo cruciale nel far sì che questi bambini e ragazzi riescano a sviluppare a pieno le loro potenzialità evitando il rischio dell’esclusione sociale e dello sviluppo di più gravi disturbi psicologici.

L’intervento educativo a scuola è volto a sostenere nella quotidianità alunni con bisogni educativi speciali (BES) e/o diagnosi di difficoltà di apprendimento, diagnosi funzionale e/o disabilità, favorendo il loro apprendimento didattico e aiutandoli a costruire e mantenere relazioni positive tra i compagni e con gli insegnanti. L’educatore lavora in classe, in stretta collaborazione con il personale docente, i servizi coinvolti e la famiglia dell’alunno a cui è affiancato. Condivide con gli insegnanti le strategie operative da utilizzare, specifiche per i bisogni dell’alunno, ma integrate con il lavoro dell’intera classe. Compito dell’educatore è anche quello di trasformare la presenza di un alunno con difficoltà nell’occasione per attivare un processo positivo di crescita e di apprendimento per tutti gli alunni della classe. L’educatore è parte di un’équipe coordinata, formata e supervisionata da specialisti CTA.

 

Comunità educativa “Campo Base”

La Comunità educativa “Campo Base” è un servizio residenziale che accoglie minori in età 8-16 anni, che si trovano in presenza di un nucleo familiare temporaneamente impossibilitato o incapace di assolvere il proprio compito educativo. Campo Base offre agli ospiti un contesto di sostegno educativo nella gestione quotidiana della vita.

Lo scopo principale dell’équipe educante è attivare esperienze pedagogiche e di cura in grado di stimolare il cambiamento inteso come processo di crescita positivo e armonico, in cui il minore scopre le sue risorse/potenzialità e ad esse attinge per esplorare il mondo con fare curioso e proattivo. L’obiettivo primario è il benessere complessivo della persona e l’accompagnamento verso stili di vita positivi.

IL TEAM

L’équipe, in sinergia con i servizi sociali invianti e i terapeuti del CTA, progetta un percorso educativo e di sostegno psicologico “cucito” addosso all’utente e al suo mondo. Il progetto tiene conto della cultura di riferimento del minore, considerando importante coglierlo anche nella sua “storicità”, nelle sue caratterizzazioni ambientali, relazionali  e materiali. Oltre al bambino viene preso in carico il nucleo familiare, al quale viene proposto un percorso di cura integrato.

Il team è formato dal direttore e da operatori qualificati. In comunità operano anche volontari, selezionati attraverso percorsi conoscitivi di tipo colloquiale e formati da operatori del CTA. All’interno della Comunità lavorano un cuoco e una persona che svolge mansioni di economia domestica. L’équipe ha relazioni di rete sia con le scuole cittadine, che comprendono tutti i gradi sino alle medie, che con i servizi socio educativi presenti nel territorio.

A Campo Base educatori e minori ospiti vivono insieme e fanno esperienza gli uni degli altri. Agli educatori è richiesto di costituirsi come figura di attaccamento aggiuntiva al fine di offrire una base sicura per un sufficiente livello di protezione al minore ed è conferito il compito di sostenere i minori nella vita materiale, in quella sentimentale, culturale, religiosa, facendo leva sulle risorse personali e quelle emergenti, sui fattori protettivi e sull’umanità. Il percorso educativo è pensato all’interno di dimensioni di reciprocità relazionali arricchenti tra adulti e bambini.

LA COMUNITA’

La Comunità può accogliere fino a 9 minori di entrambi i sessi e di età compresa fra i 8 e i 16 anni. La permanenza presso la comunità viene stabilita in accordo con i servizi territoriali invianti. All’interno della Comunità, oltre all’ordinario svolgimento della quotidianità, si propongono:

  • attività di sostegno scolastico
  • attività di accrescimento dell’autonomia personale e della socialità
  • attività di sviluppo della cura del sé
  • partecipazione ad attività sportive, ludiche, culturali e per il tempo libero
  • soggiorni estivi, gite ed escursioni in contesti naturali

La Comunità si trova in località Busto Garolfo(Mi) in via Don Bosco 14. La comunità è una villa su tre piani, situata all’interno di un bellissimo parco.

Al seguente link la Carta dei Servizi della Comunità Campobase: https://www.centrocta.it/newsletter/CARTA_SERVIZI_CAMPOBASE2017Rev1.pdf

CONTATTI UTILI

Per informazioni sui servizi educativi: educativa@centrocta.it

Per informazioni e costi sulla Comunità: campobase@centrocta.it