SE SEI GENITORE DI UN ADOLESCENTE

di Sara Pietrobon

 

Un figlio adolescente e la “convivenza forzata” …

  • La prima cosa da non dimenticare è che Vostro figlio vive la fragilità e la paura quanto voi, ma ve lo dimostra e lo comunica in maniera differente.
  • Può succedere che si alzino i toni, la tensione, i livelli del conflitto. Non trasformare questi giorni in un campo di battaglia è possibile…
  • Ridefinite le regole. FLESSIBILITA’ è la parola d’ordine con gli adolescenti, a maggior ragione in un periodo “d’emergenza” come questo. Cambia tutto, cambiano le abitudini, l’organizzazione del tempo e degli impegni (di tutti!!!), devono quindi cambiare anche le regole. O meglio LE REGOLE VANNO ADATTATE al contesto e al tempo che stiamo vivendo. LE REGOLE VANNO RIDEFINITE INSIEME!
  • Ricordate però di RISPETTARE i suoi TEMPI, BISOGNI E SPAZI. Ha bisogno di essere riconosciuto nella sua identità, che sta scoprendo giorno dopo giorno. Non può subire le regole, deve crearle, capirle insieme a VOI. Rispettate il bisogno d’intimità e privacy (accordatevi sull’uso e i tempi d’uso degli spazi);
  • Cercate nuovi modi nuovi per SINTONIZZARVI con lui/lei. Appassionatevi ai suoi interessi, giocate insieme alla play, ai videogiochi, create video con le loro app… ANDATEGLI INCONTRO. Mostrare Interesse (VERO) per i suoi interessi, la sua musica, i suoi giochi on line è la chiave per entrare nel loro mondo.
  • Cercate se possibile, però, anche momenti insieme. Anche se fatti di silenzio. Voi leggete un libro? Lui ascolta la musica? Bene siete insieme, nello stesso tempo e nello stesso spazio. La comunicazione non è fatta solo di parole. È fatta di comprensione, tolleranza, flessibilità;
  • Non permettete a vostro figlio di chiudersi in se stesso. Se notate che sta male, lo vedete triste e siete preoccupati per lui, provate ad immaginare cosa prova. L’empatia aiuta a capire l’altro, che se si sente capito molto probabilmente lancia dei messaggi. State pronto a coglierli, con pazienza, comprensione e vicinanza emotiva e assicurategli il vostro aiuto.
  • E se avete bisogno di aiuto, ascoltatevi e concedetevi quell’aiuto. Noi ci siamo, pronti a rispondervi e ad accogliere le vostre domande.

Questo tempo nuovo può ESSERE UN’ OCCASIONE ANCHE PER VOI PER RIDEFINIRE I GIOCHI, LA RELAZIONE CON I VOSTRI FIGLI!

I vostri figli hanno bisogno di VOI per riorganizzare il tempo, per affrontare le probabili paure che abitano in loro e che magari “esorcizzano” sfidandovi, uscendo comunque di casa. Ricordatevi che siamo tutti sullo stesso fronte in questo momento, Adulti e Adolescenti, tutti alleati per affrontare insieme questo tempo.

#emotivamentevicini #ctacontrocovid19 #lopsicologodiaiuta #cta

Call Now ButtonChiama CTA